Il Fisioterapista

 

Il Fisioterapista, già Terapista della Riabilitazione, è un professionista sanitario che nel corso della sua storia professionale ha avuto varie denominazioni: Fisiokinesiterapista, Kinesiterapista, Tecnico fisioterapista della Riabilitazione, Terapista della Riabilitazione dell'Apparato locomotore, Terapista della Riabilitazione.

Il nome è importante, e il più adeguato a rappresentare la complessità del suo intervento sembrava essere quello di Terapista della Riabilitazione.

Ma ancora più importante è stato il concetto espresso con il Profilo Professionale emanato con il

Decreto Ministeriale n. 741 del 14/09/1994,

regolamento concernente l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale del fisioterapista, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 6 del 9 gennaio 1995.
In questo Decreto il Legislatore ha scelto la denominazione di Fisioterapista per una scelta di adeguamento all'Unione Europea.

Il Fisioterapista è l'operatore sanitario cui compete la prevenzione, la cura e la riabilitazione dei soggetti affetti da disturbi della motricità, delle funzioni corticali superiori e di quelli viscerali.

Il Fisioterapista è l'operatore sanitario in possesso di laurea o titolo equivalente che:

- valuta i deficit funzionali.

- programma, attua e verifica le metodologie di intervento.

- partecipa alla didattica e alla ricerca.

- risponde dell'efficacia del proprio intervento rispetto alle competenze professionali.

- svolge la sua attività in regime di dipendenza o libero-professionale.

Le sue prestazioni sanitarie, rese su prescrizione medica, sono esentate dal pagamento dell' I.V.A. in base al D.M. pubblicato sulla G.U. n° 26 del 2/2/94.

Con il Decreto n. 741 del 14/09/1994 è iniziato un percorso legislativo che ha portato a sancire in termini inequivocabili l'operatività del Fisioterapista e l'affermazione di un modo di agire sempre più adeguato alle innovazioni scientifiche ed alla ricerca della qualità della vita per tutti i cittadini.

Un'altra tappa importante in questo percorso giuridico è la

Legge n. 42  del 26 febbraio 1999,

disposizioni in materia di professioni sanitarie, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 2 marzo 1999.

Questa legge definisce il campo proprio dell'attività del Fisioterapista e  stabilisce che esso deriva dal Profilo Professionale, dall'Ordinamento didattico del Corso di studi universitario e dal Codice Deontologico.

Quest'ultimo è stato formulato ed approvato dagli Organismi statutari dell'AITR e rivisto dal Tribunale dei Diritti del Malato-Cittadinanza Attiva.

Altra tappa fondamentale per la stabilizzazione del ruolo del Fisioterapista è la

Legge n. 251 del 10 agosto 2000,

disciplina delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione nonchè della professione ostetrica, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 208 del 6 settembre 2000.

Questa legge fissa definitivamente il nostro ruolo ed istituisce la Dirigenza professionale.

 

fondo